Tumore delle Vie Biliari
Colangiocarcinoma

(aspetti generali)

Cosa sono Che disturbi danno  |  Come si trovano  |  Come si curano

Cosa sono ?
Sono quei tumori che nascono delle cellule che formano le vie biliari, ossia i canalicoli che portano la bile prodotta dal fegato all'intestino. Anche la colecisti fa parte delle vie biliari. Sono malattie abbastanza rare, che necessitano di studio e trattamento in ambienti specializzati.

Che problemi causano ? Quali sono i sintomi ?
I sintomi provocati dai tumori che nascono dalle vie biliari dipendono in quale parte delle vie biliari nasce il tumore.

I tumori che nascono proprio all'interno del fegato non causano sintomi se non quando raggiungono dimensioni notevoli, come succede per quei tumori che nascono dalle altre cellule del fegato, come gli epatocarcinomi.

I tumori che nascono dalla via biliare vera e propria causano l'ostruzione al deflusso della bile dal fegato all'intestino. Ciò si manifesta con:

- ittero (colorazione giallastra della pelle e della parte bianca dell'occhio dovuta all'accumulo della bile nel sangue),

- feci acoliche (colorazione biancastra, tipo creta, delle feci, dovuta all'assenza di bile nell'intestino),

- urine ipercromiche (colorazione giallo-rossastra dell'urina, simile a quella del vino marsala, dovuta all'eliminazione di parte della bile con le urine),

- prurito (dovuto all'incremento dei livelli di sali biliari nel sangue),

- sintomi aspecifici come affaticamento, malessere, astenia e calo ponderale compaiono di solito tardivamente.

^ inizio

Come si arriva a vedere la presenza di un tumore delle vie biliari ? La diagnosi
A causa dell'ostacolo al deflusso della bile verso l'intestino, nei pazienti con tumore delle vie biliari gli esami del sangue rilevano l' innalzamento degli indici di colestasi (aumento dei valori di bilirubina totale e diretta, della gamma-GT e della fosfatasi alcalina). Anche le transaminasi possono avere valori aumentati.

Gli indici che rilevano la capacità di coagulare del sangue (fra i principali: l'attività protrombinica e il PTT) possono essere ridotti, a causa del mancato assorbimento della vitamina K, che nell'intestino avviene grazie alla presenza della bile.

Alcuni marcatori tumorali dosabili nel sangue possono essere di qualche aiuto. Il CEA ed il Ca 19-9 sono i più utilizzati, con una sensibilità che supera l’80%. Quando il Ca 19-9 supera i 100 U/mL, la sensibilità è dell’89% e la specificità dell’86%.

L’ecografia addominale è il primo esame strumentale da effettuare; in questi pazienti rileva una iniziale dilatazione delle vie biliari all'interno del fegato, senza apparenti masse. 

Quali sono i problemi specifici di questi tumori?
A seconda della sede d’origine, i tumori della via biliare vengono classificati in 3 gruppi, che causano problemi assai diversi fra loro:

1) quelli che nascono all'ilo del fegato, proprio all'uscita delle vie biliari dal fegato (comunemente detti tumori di Klatskin). Rappresentano circa i 2/3 di tutte le neoplasie della via biliare;

2) quelli che nascono nel tratto di via biliare compreso tra l'ilo del fegato e il margine superiore del duodeno; è il tratto che decorre nel peduncolo epatico. Vengono comunemente definiti tumori del coledoco medio

3) quelli che nascono nel tratto di via biliare che passa in mezzo al pancreas. Comprendono i tumori del coledoco distale, fino all'ingresso nel duodeno attraverso la papilla. 

I tumori del coledoco medio e e di quello distale costituiscono circa il 20-25% di tutte le neoplasie della via biliare.

I tumori della colecisti, pur facendo parte dei tumori delle vie biliari, rappresentano un capitolo a loro stante 

^ inizio


Vedi anche:
tumori del fegato
colangiocarcinoma intraepatico
tumori dell'ilo biliare (tumori di Klatskin)
tumori del coledoco medio
tumori del coledoco terminale
tumori della colecisti

TUMORI DELLE VIE BILIARI


Per gli stretti rapporti con il parenchima del fegato circostante, i tumori che crescono dalla colecisti, dalle vie biliari intraepatiche e dall'ilo vengono trattati anche con resezioni parziali del fegato.

 

 

TUMORE DELLA COLECISTI


Le neoplasie della colecisti appaiono come masse in continuità con il viscere.

 

 

 


(pubblicato il 23 Marzo 2002, aggiornato il 25 maggio 2010)

Home | Tumori del Fegato | Tumori delle Vie Biliari | Tumori del pancreas | Interventi chirurgici | Resezioni Epatiche | Trapianto di Fegato | Chi siamo | Contattaci | Informativa sui contenuti