Calcola il punteggio del MELD

Per calcolare il valore di MELD, inserisci le variabili richieste nelle rispettive caselle e clicca su Calcola.
(ATTENZIONE: separa i valori decimali con il punto, non con la virgola).
La formula si riferisce a pazienti adulti .

inserisci il valore dell'INR
inserisci il valore della bilirubina (mg/dl)
inserisci il valore della creatinina (mg/dl)

il paziente ha fatto la dialisi almeno due volte nell'ultima settimana ?  No          

clicca sul pulsante per calcolare il MELD
clicca sul pulsante per azzerare tutti i dati.

Il modello MELD modificato UNOS

Il MELD (Mayo End stage Liver Disease) è un particolare sistema a punteggio che è stato proposto dalla Mayo Clinic (Rochester, Minnesota, USA) per valutare la sopravvivenza dei pazienti con la cirrosi ed un'insufficienza epatica terminale.

Si basa sulla determinazione dei valori di bilirubina, di INR (indice della coagulazione del paziente) e di creatinina (indice della funzione dei reni). Tutti questi valori sono facilmente reperibili fra gli esami del sangue che i pazienti con cirrosi eseguono di routine. Tanto più alto è il punteggio ottenuto, tanto più gravi sono le condizioni cliniche del paziente.

La formula originaria del calcolo era:
3.8*loge(bilirubina [mg/dL]) + 11.2*loge(INR) + 9.6*loge(creatinina [mg/dL]) +
6.4*(eziologia: 0 se colestatica o alcolica, 1 negli altri casi).

Successivamente la formula è stata modificata, con la rimozione della variabile "eziologia" (la malattia che ha causato la cirrosi) e l'inserimento della necessità di eseguire sedute di dialisi .

Questo particolare punteggio si è rilevato migliore di quello adottato diffusamente (ma ancora oggi ampiamente usato) di Child.

La formula è certamente complessa. Viene pertanto offerta la possibilità di eseguire il calcolo on-line. Il calcolo che viene riportato poco sopra è quello che l'UNOS (l'organizzazione che sovrintende alla distribuzione degli organi negli Stati Uniti) ha approvato per definire le priorità dei pazienti inseriti nella lista di attesa per il trapianto di fegato ed è oggi quello comunemente usata dai medici nella pratica di tutti i giorni.
 

Bibliografia:
Kamath PS, Wiesner RH, Malinchoc M, Kremers W, Therneau TM, Kosberg CL, D’Amico G, Dickson ER, Kim WR
A Model to Predict Survival in Patients With End-Stage Liver Disease
Hepatology 2001; 33: 464-470.

 

(pubblicato il 31 maggio 2003)


Home | Tumori del Fegato | Tumori delle Vie Biliari | Tumori del pancreas
Interventi chirurgici | Resezioni Epatiche | Trapianto di Fegato
Chi siamo | Contattaci | Informativa sui contenuti